Apple positiva, non secondo gli analisti

Migliori Piattaforme Di Trading Online Italiane 2018

Broker Caratteristiche Screenshot Apertura Conto
+ · Ampia scelta Materie Prime
· Leva 1:300
· Conto demo gratuito illimitato
· Senza Commissioni
· Deposito Min. 100€
· Trend dei trader
· Trading Nel Weekend
· Piattaforma Professionale
· Zero Commissioni
· Deposito Min. 100€

I dati riguardanti le vendite ottenute da Apple sono molto soddisfacenti e nonostante siano molto invidiabili da quasi tutte le aziende mondiali restano sotto le aspettative degli analisti. Per questa ragione secondo gli studiosi il titolo dell’azienda ha subito una forte diminuzione ai minimi di febbraio che ha creato forti discussioni in questi ultimi giorni. L’azienda di Cupertino spezza uno dei suoi record più importanti, ovvero il fatto di aver ottenuto per nove trimestri di fila un utile sopra le aspettative. Uno dei fattori principali del lieve declino aziendale è sicuramente la diminuzione delle vendite degli iPad che continua imperterrita mese dopo mese per la presenza di nuovi smartphone sempre più simili a tablet. Un altro prodotto molto discusso in questi ultimi giorni è stato l’iPhone che secondo gli analisti doveva essere venduto in 49,4 unità ma che invece si è fermato soltanto a 47,53. Ovviamente i dati restano negativi per quanto riguarda le stime, ma l’azienda può pienamente festeggiare il suo +35% sugli iPhone rispetto ad un anno fa.

iWatch: affari d’oro per Apple

Nonostante sia passato pochissimo tempo dal suo lancio in tutti i mercati mondiali, l’Apple iWatch è diventato il prodotto aziendale con la vendita iniziale più alto della storia, superando sia quelle degli iPhone sia degli iPad. Tim Cook può sicuramente contare su un team molto competente sotto tutti i punti di vista che ha permesso questo inizio fantastico del nuovo prodotto tanto voluto. Per riuscire a capire i grandi ricavi che l’azienda di Cupertino riesce ad ottenere da questo innovativo orologio tecnologico possiamo paragonare le sue vendite con quelle ottenute dai primi iPad del 2010 venduti in questo stesso periodo dopo il lancio. I dati infatti parlano molto chiaro poiché vennero venduti “soltanto” 3,27 milioni di unità che paragonate a quelle degli iWatch danno una differenza abissale. Anche altre due categorie hanno ottenuto risultati positivi:

  • Altri servizi: per questa sezione i ricavi aziendali sono stati elevatissimi poiché hanno sfiorato quota 5,03 miliardi di dollari oltre le aspettative. Ovviamente stiamo parlando dei vari servizi quali: AppleCare, Apple Pay e così via.
  • Altri prodotti: soprattutto per la presenza degli iWatch, questa categoria ha subito un aumento per quanto riguarda il fatturato del 49%. Oltre agli orologi ne fanno parte anche gli iPod, l’Apple TV e altri accessori.

 

Clicca qui per fare trading con i CFD su Apple

 

Cosa è successo in borsa?

Anche se le percentuali di vendita e il grandissimo inizio degli iWatch in tutti i mercati planetari sono stati positivi, i titoli dell’azienda di Cupertino hanno subito recentemente una forte diminuzione che è iniziata con un tonfo del -7% ed è andata lentamente a risollevarsi. Tutti i dirigenti della società restano comunque molto tranquilli poiché le potenzialità e le capacità per riprendersi e di dimostrare quanto valgono ci sono a pieno. Dobbiamo inoltre ricordare che nonostante questa momentanea discesa, Apple resta tra i primi posti nella classifica delle aziende con il più alto valore nel mondo. Attraverso l’utilizzo dei CFD si può inoltre trarre beneficio sia se si decide di puntare sulla diminuzione del titolo azionario e sia sul suo aumento scegliendo un altro tipo di comando e strategia.