Banca Popolare di Milano

Migliori Piattaforme Di Trading Online Italiane 2018

Broker Caratteristiche Screenshot Apertura Conto
+ · Ampia scelta Materie Prime
· Leva 1:300
· Conto demo gratuito illimitato
· Senza Commissioni
· Deposito Min. 100€
· Trend dei trader
· Trading Nel Weekend
· Piattaforma Professionale
· Zero Commissioni
· Deposito Min. 100€

Uno dei vantaggi derivanti dalla crisi è quello di potersi avantaggiare dei bassi livelli di quotazione raggiunti dai titoli. Da questo punto di vista fare del trading online, acquistando azioni della Banca Popolare di Milano ad esempio, ma lo stesso varrebbe per molti altri istituti bancari, potrebbe risultare un’ ottimo investimento per il medio e lungo periodo.

Ecco uno strumento per negoziare CFD su azioni B. Popolare. 

La Banca Popolare, trattasi di una società cooperativa, fu fondata nel 1865 a Milano come istituto di credito. Inutile disquisire su come la banca si sia evoluta negli anni, ciò che a noi interessa è che l’istituto milanese, ad oggi, risulta tra le prime dieci banche italiane per capitalizzazione. E questo ci fornisce la misura sulla solidità della Banca di credito cooperativo. Una cosa che invece merita osservare è che la Popolare di Milano si è da sempre distinta dalle altre banche nazionali per la dinamicità dimostrata nel mondo del Web. La BPM è stata la prima banca a fornire nel ’98 il servizio di Migrant Banking ed una vera e propria banca online nel 1999 con WeBank.

 

Nel 1994 l’approdo a Piazza Affari dove le azioni della Popolare di Milano riscossero da subito un discreto successo. Al momento attuale il titolo, come molti altri del settore, risente delle difficoltà della ripresa economica. Ma questo non deve scoraggiare in quanto i segnali di ripresa, seppur lenti, ci sono. Quel che si deve considerare, da bravi traders, ma il discorso ovviamente vale anche per i meno esperti, è l’opportunità che si è venuta a creare con la crisi globale. E non serve avere molto fiuto per intuire che l’occasione per acquistare azioni BPM, come anticipato all’inizio, è quello buono.

 

Lascia un commento