Offerta Azioni al Pubblico, Come Funziona

Offerta Azioni al Pubblico, Come Funziona

Migliori Piattaforme Di Trading Online Italiane 2018

Broker Caratteristiche Screenshot Apertura Conto
+ · Ampia scelta Materie Prime
· Leva 1:300
· Conto demo gratuito illimitato
· Senza Commissioni
· Deposito Min. 100€
· Trend dei trader
· Trading Nel Weekend
· Piattaforma Professionale
· Zero Commissioni
· Deposito Min. 100€

Ormai è tradizione che le società rendano le proprie azioni disponibili al pubblico attraverso banche d’investimenti che generalmente si assumono il rischio iniziale nell’offerta di azioni. Tuttavia, vanno fatte delle considerazioni sia sull’impresa che sulla banca d’investimenti riguardo le fasi precedenti all’offerta pubblica delle azioni (IPO).

Scopo Sociale (Piano Aziendale)

La prima considerazione per la società è il suo piano aziendale o scopo sociale. Si tratta di un "piano d’azione" per le operazioni della stessa società che include i seguenti elementi:

  • Gli obiettivi della società
  • L’ammontare di debiti in cui la società potrebbe incorrere
  • I membri fondativi
  • La porzione di società che potrà essere destinata al pubblico

Quest’ultima voce è solitamente descritta in un numero percentuale ed è tanto più alto quanto più bisogno d’investimenti esterni necessita l’impresa per raggiungere i suoi obiettivi di mercato.

Il ruolo della Banca D’Investimento

Una società potrebbe essere in grado di vendere le sue azioni a pochi investitori senza l’aiuto di una banca d’investimento. Tuttavia, se la società ha bisogno di larga offerta per raggiungere un considerevole ammontare di denaro, allora una banca d’investimento si rivela necessaria.

Per iniziare, un’azienda deve dimostrare di essere profittevole, si pensi alle azioni Juventus, già nei propri bilanci oppure di essere già ben avviata in un particolare settore. Questo costituisce di fatto un gran vantaggio sia per l’azienda che cerca nuovi investitori, sia per la banca che ne offre la sottoscrizione. Si considerino con attenzione i grandi profitti possibili con aziende del settore tecnologico.

Prima di sottoscrivere le azioni, la banca d’investimento esaminerà genericamente la compagnia e i prospetti della sua attività. La sottoscrizione di azioni consiste nell’acquisto di azioni che la banca d’investimento compra inizialmente per poi ridistribuirne le quote prima alla sua clientela e successivamente con il pubblico generico.

In caso di grande offerta, solitamente partecipano più banche d’investimento. Una volta che le banche hanno deciso di fidarsi delle promesse dell’azienda, queste inseriscono i dati dell’azienda in un prospetto (una sorta di listino nel quale sono incluse le società di cui vendono le azioni, con tanto di recensione). Successivamente, il prospetto viene distribuito dalle banche ai propri clienti.

 

I Prospetti

Il prospetto consiste in una raccolta di tutte le informazioni sulla compagnia che ogni potenziale investitore vorrebbe conoscere. Solitamente, tra le informazioni incluse nel prospetto troviamo:

  • La natura dell’attività della compagnia
  • Da quanto tempo la compagnia è in attività
  • Quali profitti ha ottenuto la compagnia fino a quel momento
  • L’ammontare delle azioni offerte e a quale prezzo
  • Il giorno dell’offerta iniziale al pubblico (IPO)
  • L’ammontare del debito risultante dai bilanci
  • Una proiezione delle future entrate

Una volta preparato dalla banca d’investimento, il prospetto viene offerto ai clienti della stessa. Inoltre, a mezzo stampa viene comunicata la data dell’IPO e il prezzo di scambio iniziale. I clienti della banca d’investimento generalmente sono i primi a ottenere le azioni prima che queste vengano offerte anche al mercato OTC.

L’Offerta Iniziale al Pubblico (IPO)

I clienti delle banche d’investimento o le banche potranno disporre di tutte le azioni di cui dispone la banca d’investimento prima che l’azione inizi ad essere scambiata sul mercato. Il prezzo di offerta è mostrato prima che inizi la contrattazione delle azioni e coincide con il prezzo che le banche offrono ai propri clienti.

Una volta che le azioni sono state distribuite tra i clienti della banca d’investimento, queste si possono successivamente negoziare liberamente. Il prezzo delle azioni può oscillare di molto in entrambe le direzioni rispetto al primo giorno, seguendo le domande di acquisto e di vendita che devono ancora stabilizzarsi. Ad ogni modo, l’IPO termina quasi sempre con un prezzo più alto ( o molto più alto) rispetto a quello inizialmente offerto.

 
Plus500

La maggior parte

delle banche

Strumenti di negoziazione Azioni, Valute (Forex), Materie Prime, Indici, gli ETF più richiesti
Visualizza tutti gli strumenti
Di solito azioni locali e americane
Azioni di tutto il mondo Disponibile Limitate
Conto demo Conto demo illimitato gratuito Demo non disponibile
Finanziamento minimo del conto 100 € Di solito alcune migliaia di Euro
Commissione di acquisto 0% 0,1%-0,5%
 

Nota: con il conto reale opererete il vostro capitale potrebbe essere a rischio così come in ogni genere di operazione finanziaria.