Spotify: Un Nuovo Gioiello nel Mercato del Commercio Musicale

Spotify: Un Nuovo Gioiello nel Mercato del Commercio Musicale

Migliori Piattaforme Di Trading Online Italiane 2018

Broker Caratteristiche Screenshot Apertura Conto
+ · Ampia scelta Materie Prime
· Leva 1:300
· Conto demo gratuito illimitato
· Senza Commissioni
· Deposito Min. 100€
· Trend dei trader
· Trading Nel Weekend
· Piattaforma Professionale
· Zero Commissioni
· Deposito Min. 100€

Giocando di Azioni su un Tono Diverso

Spotify Technology SA è un innovativo servizio di musica digitale che offre accesso immediato a un mondo di musica. L’azienda consente lo streaming on-demand di contenuti audio e mira a combattere la pirateria musicale offrendo un’esperienza utente, mentre monetizza i contenuti concessi in licenza sia con un modello pubblicitario supportato dalla pubblicità che con un modello premium a pagamento. Fornisce un mercato per prodotti aggiuntivi come eventi dal vivo e download di musica. La società è stata fondata da Daniel Ek e Martin Lorentzon nel 2006 e ha sede a Lussemburgo
L’azienda fece il giro dei banchieri d’investimento e si lanciò pubblicamente all’inizio del mese.

 

"Spotify può fare 2 miliardi di dollari di profitto operativo in pochi anni"

Mitchell Green, fondatore e managing partner di Lead Edge Capital, una società di venture capital che ha già investito centinaia di milioni di dollari in Spotify a vari prezzi negli ultimi due anni, ritiene che Spotify sia in una posizione favorevole per la sua attenzione alla musica.

Pensa che le preoccupazioni sulla concorrenza di Apple e Amazon siano esagerate.

"Bulls on Wall Street ritiene che Spotify possa fare profitti operativi per 2 miliardi di dollari in pochi anni, un errore di arrotondamento per Apple e Amazon", ha affermato Green. "Hanno cose migliori su cui concentrarsi".
$ 2 miliardi di profitti sarebbero davvero grandi per Spotify. Un analista di Wall Street prevede che la società potrebbe valere 43 miliardi di dollari o più – cinque volte la valutazione quando Spotify ha raccolto i fondi dagli investitori privati.
M. Green è d’accordo. E pensa che Spotify, con oltre 70 milioni di abbonati a pagamento in tutto il mondo, possa continuare a stringere accordi con importanti musicisti che lo distingueranno dalla concorrenza.
Taylor Swift, ad esempio, ha recentemente realizzato un video alternativo per la sua canzone "Delicate" e l’ha offerta in esclusiva su Spotify. Swift ha rimosso notoriamente la sua musica da Spotify e altri servizi di streaming nel 2014, ma ha reso il suo catalogo posteriore disponibile per loro ancora una volta l’anno scorso.
"Spotify sta costruendo un mercato di artisti, c’è una ragione per cui Taylor Swift ha lanciato il nuovo video musicale su Spotify," ha detto Green. "La competenza principale dell’azienda è la musica, le etichette discografiche e gli artisti hanno bisogno di Spotify e devono lavorare insieme".
Anche se Spotify si rivela immune alle minacce di Apple e Amazon, c’è ancora quella lista pazzesca diretta a cui pensare.

Cosa sapere sugli azioni Spotify?

In una IPO standard, una società assume banchieri d’investimento per piazzare le azioni a nuovi investitori. La società emette nuove azioni e i banchieri stabiliscono prima una fascia di prezzo prima di stabilirsi su un prezzo finale la notte prima che le azioni inizino a negoziare pubblicamente.
Questo non accadrà con Spotify. Gli investitori esistenti – le persone che sono entrate mentre la società era ancora privata – venderanno le azioni direttamente alla borsa di New York.
I fondatori di Spotify, Daniel Ek e Martin Lorentzon, detengono oltre il 40% delle azioni totali. Hanno anche qualcosa di conosciuto come certificati beneficiari, che danno loro più diritti di voto.
Includendo questi certificati, Ek e Lorentzon hanno un 80,5% combinato in tutte le decisioni prese dagli azionisti sulla società. Quel numero scenderà se Ek e Lorentzon venderanno una grossa fetta delle loro azioni Spotify attraverso la quotazione diretta di martedì.
Questo perché la maggior parte dei grandi investitori nella vendita Spotify non sono soggetti ai cosiddetti accordi di blocco. Tali accordi in genere vietano agli insider delle società e ad altri importanti investitori di vendere azioni in una IPO per un periodo che di solito dura dai tre ai sei mesi.
Ek e Lorentzon sono liberi di vendere alcune delle loro azioni martedì. Così ci sono tre aziende con partecipazioni considerevoli in Spotify: la divisione musicale di Sony e le società di investimento Tiger Global e Technology Crossover Ventures. Possiedono una quota combinata del 18,2%.
L’unico grande investitore ancora soggetto a un periodo di lock-up è il gigante dei social media Cinese, Tencent, che possiede una partecipazione superiore al 9%.
Ma Green ha detto di non essere preoccupato per la decisione di Spotify di vendere il titolo direttamente sul NYSE. Crede che anche se gli insider vendessero, i grandi investitori istituzionali colpiranno la possibilità di acquistare azioni Spotify.

"La domanda per il titolo potrebbe essere pazzesca, i grandi fondi comuni di investimento inizieranno ad acquistare le azioni", ha affermato. "Non c’è davvero alcuna differenza tra un elenco diretto e il giorno 181 di un lockup. Gli stock non collassano dopo il termine del lockup."

Questo è vero. Ma gli stock tecnologici in generale sono scivolati a causa delle preoccupazioni per lo scandalo dei dati di Facebook, la faida del presidente Trump con Amazon e la prospettiva di un aumento della regolamentazione.

Quindi, anche se il futuro di Spotify sembra promettente, i tempi per la vendita di azioni sembrano improvvisamente delicati

 

Come acquistare le azioni Spotify e come scambiarle?

Ci sono due modi per fare trading, e puoi comprare azioni Spotify a titolo definitivo o negoziare CFD.

 

Ecco un breve resoconto di ciò che ciascuno è:

Se si desidera acquistare azioni Spotify è necessario un broker azionario che offra azioni USA. Pagherai per intero e siederanno sul tuo conto finché non decidi di venderli. Prendi nota che devi acquistarli in USD, quindi dovrai convertire EUR in USD per farlo. Verifica due volte che il tasso di conversione del tuo broker come questo può essere un costo nascosto piuttosto elevato. Se stai acquistando una quantità enorme, vale la pena avere un conto azionario denominato in USD e utilizzare un broker di valute per la conversione.

Puoi anche negoziare tramite CFD che ti permettono di negoziare a margine usando la leva. La leva consente di ottenere esposizione a più azioni rispetto ai fondi in conto.

Poiché Spotify è un titolo tecnologico e una nuova quotazione, i tassi di margine saranno elevati (circa il 50%), quindi con i CFD di Spotify è possibile acquistare azioni Spotify del valore di $ 10.000 con solo $ 5,000 sul conto. Ovviamente, ciò aumenta il rapporto rischio / rendimento, il che significa che i profitti e le perdite sono raddoppiati.

Uno degli altri vantaggi del trading di Spotify su CFD è che puoi speculare sulle azioni che scendono o aumentano. Se pensi che il prezzo delle azioni di Spotify diminuirà, puoi andare short. Vendete le azioni e poi le acquistate più tardi, con un profitto se il prezzo scende (ovviamente in perdita se salgono).

Con il trading CFD Spotify puoi anche negoziare EUR, il che significa che puoi calcolare il tuo P & L senza dover affrontare conversioni di valuta da EUR a USD. A seconda del broker o della banca questi possono costare circa il 5%, quindi se sei solo interessato a prendere posizioni speculative a breve termine, il trading nella tua valuta locale può ridurre i costi di trading.